Conciliatore BancarioFinanziario

Chi siamo

Il Conciliatore BancarioFinanziario è una Associazione senza fini di lucro costituita nel 2005 alla quale aderiscono 756 Associati: le banche, alcune società finanziarie, Poste Italiane (per il servizio di BancoPosta), Afin, Aiec, Ania, Assifact, Assilea, Assofin, Assogestioni, Assoreti, Assosim, Federcasse e UFI.

L'Associazione ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica ed è iscritta nel relativo registro tenuto dalla Prefettura di Roma, al n. 865/2012.

La sede centrale è a Roma in via delle Botteghe Oscure 54 – 00186. Tel. 06674821 -  E mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Le mediazioni e gli arbitrati si possono svolgere in molte Regioni d'Italia grazie alla presenza sul territorio dei nostri mediatori e arbitri.

Lo scopo dell’Associazione è quello di fornire ai clienti delle banche e degli intermediari finanziari un servizio di risoluzione delle controversie rapido, efficace, ed economico, alternativo alla giustizia ordinaria.
Il Conciliatore BancarioFinanziario vanta una consolidata specializzazione nella soluzione delle controversie in campo bancario, finanziario e societario, ed offre due diverse vie per affrontare e risolvere le questioni che possono sorgere tra un cliente ed una banca o un intermediario finanziario: la Mediazione e l'Arbitrato.

Il Conciliatore BancarioFinanziario dispone di un Ente di Formazione iscritto al n. 111 dell'elenco istituito presso il Ministero della Giustizia relativo agli enti abilitati a svolgere attività di formazione per i mediatori.

Inoltre il Conciliatore BancarioFinanziario partecipa, fin dalle rispettive origini, alla rete europea FIN-NET INFO .

MEDIAZIONE

La Mediazione, disciplinata dal dlgs. 28/2010, è un modo per risolvere una controversia affidando ad un professionista indipendente e neutrale (il mediatore) il compito di agevolare il raggiungimento di un accordo tra le parti. Il mediatore è un esperto ma non è un giudice, ossia non è chiamato a dare ragione o torto ad una parte o all’altra. L’accordo, su richiesta di una delle parti, può essere omologato dal Tribunale e diventare titolo esecutivo. In altri termini, in caso di mancato rispetto dell'accordo raggiunto, si può chiedere che sia data immediata esecuzione a quanto risulta dal verbale di conciliazione. Se invece non si raggiunge l'accordo, è sempre possibile rivolgersi al Giudice.
La presenza dei nostri mediatori sul territorio consente di fornire il servizio di mediazione in molte regioni d’Italia. Il servizio è particolarmente qualificato poiché i nostri mediatori sono accuratamente selezionati tra i professionisti esperti in materia bancaria, finanziaria e societaria e assicurano totale indipendenza e neutralità

FORMAZIONE

I nostri corsi di formazione svolti in collaborazione con l'Università LUISS garantiscono elevati standard di preparazione e professionalità dei mediatori. Il Conciliatore BancarioFinanziario è iscritto al n. 111 dell’elenco istituito presso il Ministero della Giustizia relativo agli enti abilitati a svolgere attività di formazione per i mediatori.

ARBITRATO

E’ una procedura diretta a concludere una controversia con l’intervento di un esperto, l’arbitro, cui viene affidato il compito di emettere una decisione. L’arbitro non è un giudice ordinario, ma le parti stabiliscono di sottoporgli la questione riconoscendogli il potere di decidere chi ha torto e chi ha ragione in una controversia. L’arbitro può essere, a scelta delle parti, un esperto singolo o un collegio di esperti. L'Associazione ha istituito una propria "Camera Arbitrale del Conciliatore BancarioFinanziario"